Storie di SM: Roberto Vavalà

Massimiliano

Ho trascorso due giorni fantastici a Lucignano presso la casa i girasoli, dove si è tenuto il secondo incontro Young. Ed anche questa volta sono ritornato a casa con un valigia stracolma di splendide emozioni. Emozioni che solo l’AISM è in grado di saperti regalare.

Questa volta oltre a partecipare a tutte le attività, mi sono soffermato ad ascoltare l’ interessante storia di un carissimo amico : Roberto. Una storia che voglio condividere con tutti voi.

Roberto ha 23 anni ed è affetto da Sclerosi Multipla da 4 anni ed è cosi che ci racconta la sua esperienza:

Avevo soltanto 18 anni quando mi è stata diagnosticata la SM. All’inizio, com’è successo un po’ a tutti, ero alla ricerca di risposte alle infinite domande, che purtroppo non ho ricevuto. Quindi questi enormi punti di domanda hanno creato in me un profondo stato confusionale, una sorta di vuoto. Questo mi faceva stare molto male perché: mi chiedevo in continuazione, il come si sarebbero evoluti tutti i progetti che mi ero prefissato. Pensavo molto alla SM, quando non mi permetteva di affrontare la quotidianità. Pertanto mi sono demoralizzato e ho perso la fiducia in me stesso.

Poi tutto ad un tratto, grazie al grandissimo supporto morale della mia famiglia che: mi ha insegnato, sin da piccolo ad esser una persona forte. Grazie al notevole incoraggiamento e comprensione dei miei Amici. Mi sono ricordato chi ero e quali erano i miei progetti e mi sono detto: “Ora devo ricostruire il Puzzle della mia vita”. Così mi sono armato di una grandissima forza di volontà e coraggio. Ed ora posso dire che: “Ho la forza per realizzare tutti i miei progetti, nonostante la SM”.

Oggi partecipo attivamente, a tutti gli eventi che l’associazione promuove, perché mi trovo veramente bene. Basta un semplice sguardo che subito s’entra in sintonia e ci si sente parte integrante di una grande famiglia. Riesco a sentirmi a mio agio e a confrontarmi con la gente in maniera libera, spontanea, naturale, cosa che fuori dal contesto AISM non riesco a fare per via della scarsa sensibilità ed informazione della gente. Per quest’ultimo motivo ho perso molte persone che amavo. Quindi adesso uno dei miei principali obiettivi è quello di far capire alla gente che: “Siamo tutti uguali”.

Perché ho scelto di raccontarvi la splendida storia di Roberto???
Allora, innanzitutto perché sono rimasto molto colpito dalla sua salda e costante presenza nel mondo dell’ AISM. Diverse sono state le volte che ci siamo incontrati, ed è sempre stato un immenso piacere per me parlar con lui. Questa volta lo è stato ancor di più, perché mi ha raccontato la sua “Storia con la SM”. Dopo il suo racconto, ho scoperto che abbiamo tantissime cose positive in comune (oltre alla SM). Tra le tante c’è ne una in particolar modo che ci accomuna, ed è la nostra forza di volontà.


 “se ci credi veramente, tutto è possibile”

Grazie Roberto

10 commenti

  1. Roberto l’ho incrociato per la prima volta un giorno di maggio del 2007 nel reparto di Neurologia dell’ospedale di Vibo.
    Io, damigella stagionata, guardavo con una certa curiosità e con un moto di simpatia quel ragazzetto con i jeans dal cavallo raso terra e una maglietta con su scritto “lasciatemi in pace… sono tutto esaurito” e mai avrei pensato che era lì per il mio stesso motivo (GRRRRRRRR)
    Quando l’ho rivisto in sezione ho capito perché mi era piaciuto tanto: era un po’ matto… come me ☺ Tuttavia, seppur bardato con l’abito del cazzeggiatore ad oltranza, del trascinatore festaiolo, Robertino è un ragazzo di rara sensibilità, un giovane volontario sempre pronto a mettersi in gioco, un capitano coraggioso…. e io gli voglio un mondo di bene!

    • Avatar Dany Dibby Reply to Dany

      Angeluzza non puoi capire quanto era bello robertuzzo con la maglia Young da donna!!!a dir poco fantastico!!!
      Cmq sia Roberto è un grande!!!

  2. “..Sopravvissuti alle nostre domande che sono grosse e son tante, e spesso ridicole…PERSI O NO, SIAMO ANCORA IN PIEDI”:D

  3. sono contenta che Roberto di aver letto la sua storia…è uno dei miei più cari amici di YOUNG e sono sempre contenta di incontrarlo e parlarci ogni volta,è una persona splendida con un gran cuore sempre sorridente allegro e che non nega mai a nessuno un suo ciao radioso..continua così amico miooo!!;)

  4. Bravo Roberto! Entri sempre nelle cose un pò in punta di piedi assieme alla tua timidezza. Sono felice che abbia deciso di aprirti al mondo.

  5. inserisci il tuo messaggio… Meno male che c’è il cortisone.
    Ma arriverà prima o poi qualcosa che eliminerà l’S.M..

  6. Sei una bomba di energia e vitalità rivestita di una grande timidezza che ti rende magico!!!!

  7. Vorrei poter partecipare a questa community, anche se non sono yong, per portare la mia lunga esperienza di SM con qualche parola di incoraggiamento ! E confrontarmi con gli altri !

  8. Caro Roberto, io nn ti conosco e nn ti ho mai visto , pero’ c’ e’ una cosa che ci accomuna: la. SM !
    Sono assolutamente d’ accordo con te riguardo alla sensazione di comunanza e di ” complicita’ che
    Si respirano negli ambienti AISM ! Li’ siamo tutti uguali e non c’ e’ bisogno di spiegare niente , anzi ti
    Viene proprio spontaneo incoraggiare gli altri e spronarli ! O farti un po’ consolare se hai un momento down !
    Pero’ devo anche riconoscere che anche i volontari che partecipano : insegnante di danzaterapia, di AFA, di recitazione , sono assolutamente Adorabili , capaci e simpatiche ed anche tanti altri volontari !!!!!
    Cque , non scrivo per raccontare la mi trentennale storia di SM , magari raccontero’ , di volta in volta , qcosa che possa essere utile o interessante ! Ma per portare la mia testimonianza del fatto che io dopo piu ‘ di trenta anni ancora ce la faccio a camminare con le mie gammbe ! E’ stata dura , nn lo nascondo , ma ci sono riuscita e sto ancora sforzandomi di riuscire !!! Poi per confermare che la condivisione della nostra” situazione” e’ sempre una cosa positiva, soprattutto se riusciamo a divertirci insieme !!!! Pensa che noi del nostro gruppo
    ( eta’ media sup. ai 40 , ma io 63 ) abbiamo recitato in teatro VERI TEATRI , e dopo le varie timidezze ed incertezze , ci siamo divertiti da matti !!!! Ed infine per avere uno scambio di idee e di opinioni con tutti voi !!!!!! Ciao Roberto ! Sappi che per me questa e’ una anteprima ( nn ho mai psrtecipato a blog e nn so nemmeno cosa ho combinato , ma ci ho voluto provare ! Anche se nn sono nativa digitale xche’ sono nata con penna, inchiostro e calamaio ! Ahahah ! Spero di esserti stata utile ciao un grande abbraccio e CORAGGIO ! VAI AVANTI COSI’ ORIANA F

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali