Un 25 aprile al Giro in Handbike

Alessia

Ieri mattina la sveglia ha suonato prima del solito..erano solo le 6! Guardandola ed ascoltando il silenzio assoluto della mia casa, dove tutti dormivano cercando di riprendersi da un’allegra serata in compagnia..ho pensato: “Non ce la posso fare!”. Ma gli altri young di Roma, mi attendevano per vivere questa giornata all’insegna dello sport: alle 7.30, bisognava partire per Montalto di Castro, a poco più di un’ora dalla capitale, per partecipare alla II tappa del Giro d’Italia in Handbike. Ero stanchissima, non mi si poteva guardare.. ma dovevo partire, l’avevo promesso ai ragazzi, l’avevo promesso a Roby, che purtroppo non ha potuto prendere parte a questa seconda gara. E allora, “stampelle in spalla”, eccoci qui sul lungomare di Montalto, dove alle 9.00 gli atleti e gli organizzatori erano già pronti a dare il via.

Vedere tutti queste persone correre (e dico correre!) su di una bici che sembra quasi un’astronave, quasi un’auto da formula1, mi ha dato un profondo senso di libertà.. ed anche un po’ d’invidia: sono anni che non provo l’ebbrezza del vento tra i capelli, mentre guidi una bicicletta. Devo dire, che dopo una bella siga ed un caffè, i miei neuroni si sono riattivati, e così ho cominciato a mettermi subito a lavoro: sono andata a cercare l’anima di questa manifestazione, Fabio ed il suo degno compare, Andrea. Una mezzoretta di chiacchiere che mi hanno trasmesso la loro passione, la gioia con cui portano avanti questo impegno ormai da circa tre anni. Un’avventura cominciata quasi per caso, mi dicono, ma che adesso gli totalizza e gli emoziona ogni volta. Certo, è dura organizzare il tutto, soprattutto quando si ha una vita privata e lavorativa, ma le storie e la grinta degli atleti (mi han detto soprattutto delle donne 😉 ), gli danno la carica per andare avanti nonostante la stanchezza.

Quattro ore trascorse in loro compagnia, vedendo sfrecciare questi campioni (uomini e donne di ogni età), sono volate via inesorabili.. ma prima di salutarci, ho avuto l’occasione di incontrare, tra le altre cicliste, anche Grazia, una ragazza che, pensate un po’, arriva dal mio profondo sud, dal Salento..e di cui avevo sentito parlare leggendo un anno fa di lei su un quotidiano locale. Quanto è piccolo il mondo!

Vi lascio le immagini di questa giornata e… correte a consultare il sito AISM, vi aspetta un simpatico concorso legato al Giro, con cui potrete cimentarvi a inventare la mascotte della manifestazione!

Per saperne di più sul Giro d’Italia in handbike visitate il sito http://www.girohandbike.it/

18 commenti

  1. Avatar cinzia spetrillo Reply to cinzia

    inserisci il tuo messaggio..siete grandi……. siete un esempio di vita

  2. Avatar Stefano (VT) Reply to Stefano

    Ciao Alessia,

    La giornata è stata stupenda, la manifestazione è andata oltre le aspettative.

    Ti volevo fare i complimenti visto che sei una ragazza intraprendente e con una forza innaturale. Io ritengo che sei un esempio per tutti i ragazzi “young” affetti da SM.
    Un saluto ad Alessia, Federico e tutti gli altri volontari della sezione di Roma.

    Ciao a presto.

    • Ciao Stefano!! Sì è stata proprio una bella giornata! Ci siamo divertiti, siamo stati bene..e soprattutto abbiamo avuto modo anche di conoscerci meglio tra noi young Lazio 😉
      Ti ringrazio anche per i complimenti 🙂 ..ma non credo di meritarli. Sono solo una ragazza che si entusiasma a fare ciò che fa.
      Si nota che i complimenti mi imbarazzano un po’??! 😀
      Comunque credo sia un’esperienza da rifare: andare ad una tappa del giro..ed incontrarsi tra young vicini di casa.. 😉
      A presto!

  3. ricordo la bellissima esperienza a cattolica, mi dispiace per roberta e pensare che a lucignano era più bella…………

  4. Weeee ciao Ale, grazie per il racconto della tua Bellissima esperienza nella nostra “Grande Famiglia del Giro”, spero di averti potuto dare tutte le info necessarie e di averti trasmesso un po …. quella voglia di provare l’Handbike.

    Per me è stato bellissimo vedervi partecipi, sempre attivissimi come tutte le grandi sezioni AISM che incontro in “giro” per l’Italia.

    Un abbraccio va a te, ed a tutti i collaboratori che hanno reso unica quella giornata, spero di rivedervi presto a qualche altra Tappa del nostro grande GIRO, come sempre l’invito è rivolto a tutti, ma proprio tutti gli amici che ci seguono.

    Un abbraccio

  5. BEH CHE COSA DIRE HO CONOSCIUTO QUESTA DISCIPLINA
    SOLO L’ANNO SCORSO PERCHE CI CORRE MIO CUGINO SAVERIO DIBARI
    E COSI’ UNA VOLTA SONO ANDATO A VEDERE UNA TAPPA DEL GIRO 2011
    A FOSSANO E SONO RIMASTO COME DIRE SORPRESO CON QUANTO SANNO ANDARE CON LE L’ORO HANDBIKE . E COSI’ AD ALBA SONO ENTRATO A FARE PERTE DELLA SQUADRA DI CICLISMO HANDBIKE ( SPORT ABILI ALBA ) COME ADDETTO CARTELLI GARA, inserisci il tuo messaggio…

  6. Fabio! Che piacere trovarti qui a commentare! 😉
    Ma quale grazie?? Questo post è anche merito tuo..visto che hai trascorso un’intera mattinata al mio fianco per spiegarmi, raccontarmi..presentarmi gli atleti.
    Approfitto ancora di questo spazio per dirti GRAZIE!!! E soprattutto..ci vediamo presto!
    Nel frattempo metido sulla possibilità di fare un giro su queste mitiche astronavi a 3 ruote.. 😉
    Un abbraccio!

  7. Beh… frequento spesso questo Blog, e leggo sempre con piacere i post degli amici di AISM, che ne approfitto per salutare, tra cui in particolar modo quelli della sezione di Massa.

    Che dire… ti voglio vedere presto “in sella” ad una delle nostre meravigliose “astronavi”, per me è stato un piacere poterti spiegare …e spero di averlo fatto nel migliore dei modi questo nostro mondo, e vorrei vedere sempre piu’ amici di AISM diventare dei Biker’s come ad esempio la Campionessa Roberta Amadeo o la temeraria Vice Presidente Maria Teresa Paciotti, non lo dico soltanto perchè mie grandi amiche, ma lo dico per la loro esperienza in merito.

    Come dico sempre, chiedete a Roberta, o a Maria Teresa che cosa vuol dire andare in Handbike, e soltanto dal loro racconto vi scaturirà una incredibile voglia di “libertà” usando un termine caro a Roberta.

    Che altro dirvi … vi aspetto come sempre alle nostre Tappe, e fatevi avanti se per curiosità o “sfida” vi andrebbe di provare una Handbike., io e tutto il nostro grandissimo Comitato Organizzatore saremo ben lieti di accogliervi in famiglia.

  8. Ragazzi, eccomi qua.
    “Mi rimetto in sella” ad inseguire un obiettivo prima che si allontani troppo.
    E spero di non disertare più perchè chi mi conosce sa che per me ogni promessa è debito e non mi piace lasciare debiti in giro …
    Alla prossima … che è già domani…

  9. Ciao Ragazzi,

    Eccomi nuovamente tra di voi, che piacere questo Blog, per me è diventato una seconda casa, sono reduce dalla Bellissima Tappa di Desenzano, dove finalmente ho visto tornare alla grande ed a pieno titolo la nostra Roby “Nazionale”, è stato un ennesimo piacere rivederla sfrecciare, peccato per la Vice Presidente Maria Teresa Paciotti, anche lei iscritta alla Gara, ma purtroppo assente… uff!!!

    Comunque è stata una gara entusiasmante anche Desenzano, un bellissimo percorso lungo lago ed il tempo è stato clemente,mi è dispiaciuto non essere riuscito a conoscere nessuno della sezione di Desenzano o Brescia, anzi …. incontro sempre volentieri gli amici di AISM, alla fine nascono sempre delle belle amicizie.

    Con sommo dispiacere, è stata rinviata a data da definire la Tappa che si sarebbe dovuta svolgere Domenica 13 a Casale Monferrato, quindo amici vi aspetto alla Prossima che sarà a Giugno a Somma Lombardo, dove per l’occasione, verrà presentato il Trofeo Premio Assoluto, che vedrà premiato il Campione dei Campioni, e ci regalerà forti emozioni, speriamo che questo premio “qualcuna” riesca ad aggiudicarselo …. a buon intenditor….

    A presto!

    • Lo speriamo anche noi 😉
      Grazie per i tuoi continui aggiornamenti e per aver considerato questo blog una seconda casa..è molto bello!
      Comunque continueremo in qualche modo a seguire questa vostra e nostra avventura!
      Un bacione!

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali