Convegno Giovani Nazionale AISM: vi presento George Pepper!

Martina

Quest’anno per il quarto Convegno Giovani Nazionale abbiamo pensato di invitare anche degli ospiti internazionali. Uno di questi è George Pepper, ragazzo  con SM inglese di 30 anni che tre anni fa ha ideato il social network  www.shift.ms per dare la possibilità alle persone con SM, soprattutto giovani, di condividere le proprie esperienze, confrontarsi con gli altri e sostenersi a vicenda. Ho contattato George che mi ha raccontato la sua storia. Conosciamolo un pò…

George, nato e cresciuto nello Yorkshire, nel nord dell’Inghilterra, dove tutt’ora vive, è il più piccolo di sei figli. Per qualche anno è andato a scuola a Londra e poi ha frequentato l’ università a Newcastle. Per otto anni ha lavorato presso un’agenzia di marketing e media, lavoro che ha amato molto. Ama viaggiare e visitare nuovi posti tanto che ad Aprile è tornato da un viaggio di sei mesi durante il quale è stato in India, Giappone, Nuova Zelanda e Sud America.

Quando aveva 22 anni ha ricevuto la diagnosi di Sclerosi Multipla, di cui non sapeva niente. Durante il primo anno e mezzo ha avuto molte ricadute, poi ,fortunatamente le cose sono migliorate. Fatica e problemi cognitivi sono i suoi maggiori problemi. Anche lui ha provato diverse  terapie, dal Rebif al Copaxone e ora sta proseguendo con il Tysabri che sembra funzionare bene!

Ha iniziato ad occuparsi di Shift.ms nel tempo libero ma da quando è tornato ad Aprile è diventato un lavoro a tempo pieno per cercare di raggiungere e sostenere il più possibile le persone con SM in tutto il mondo! Il motto è: SM non significa rinunciare alle proprie ambizioni, ma pensare ad un nuovo modo per riuscire a raggiungerle.

Questa è una piccola presentazione. Per conoscerlo ancora meglio seguiteci sul blog e naturalmente ancora di più al Convegno a Roma.

 

5 commenti

  1. Brava Martina, bel post di presentazione! sono molto curiosa di conoscerlo!

  2. Ciao Martina (Hi George!!), se avrai modo di incontrare ancora George durante il convegno, sarebbe interessante farsi raccontare qualcosa di più di cosa è shift.ms! Inoltre, sarebbe davvero stupendo se questo post inaugurasse un percorso “internazionale” del blog! un bacio

  3. Ciao! Grazie mille per aver scritto il Martina articolo! Non vedo l’ora di condividere di più su Shift.ms e sentir parlare di tutti voi nel mese di dicembre.

    Ci vediamo allora!

    (Sorry, ho ingannato e usato Google Translate – Non parlo italiano)

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali