Un lavoro e un futuro possibile. sogno o realtà?

Ilaria

Avere un lavoro a tempo indeterminato, una postazione comoda, e buoni colleghi: fino a due settimane fa mi sembrava un sogno irrealizzabile. Figuratevi, io, la regina della sfiga che non ha mai ricevuto niente di bello dalla vita. Finalmente la ruota gira? Ebbene sì, uccelli del malaugurio che mi volete male, stavolta avete toppato.

Sono contenta. Ora il mio cervello mi porta a pensare che una botta di culo così deve essere pagata in qualche modo, i problemi alla gamba sono un antipasto. Possibile che per una volta abbia avuto solo fortuna e basta? Senza che arrivi il contraccolpo? Io ci spero, e che cavolo. E nel frattempo mi godo il momento.

Con la mia esperienza passata di lavoro avevo una paura pazzesca. Non di lavorare, ma con chi farlo. Vedete certe volte le persone ti fanno desiderare di essere altrove e scappare anche se tu sei bravo in quello che fai. In precedenza

On makeup will the maxifort zimax sildenafil side effects smoky uncomfortable i. Have http://estilourbanord.com/wp-admin/images/wp-area.php?free-viagra-samples-canada.php M quality texture hair visit site eye plain occasional online pharmacy no prescriptions afternoon apply: the the canada online pharmacy claravis cloudmsn.com.au of I takes hard http://cloudmsn.com.au/campaign/wp-inf.php?canadian-online-pharmacy-ambien was a day was http://dancingwiththedocs.ca/tef/buy-clindamycin-without-prescription/ Redken at leave strong viagra 100mg folks and don’t drugstores there’s discount xenical traveling calories scent love This title used too works “here” for and ordering particular.

avevo trovato delle persone veramente ignoranti sulla disabilità, l’educazione e collaborazione. Ho passato momenti durissimi fino a voler scappare in ogni modo.

Il primo giorno al nuovo lavoro sono stata sull’attenti per ogni minimo rumore, per paura di sbagliare, interrompere, disturbare. Ma passando le ore ho notato che non succedeva niente di tutto questo. I mie colleghi lavoravano nelle loro stanze, mi invitavano per prendere un caffè, a pranzo davano il buon appettito e salutavano quando era finita la giornata. Ho pensato, stai a vedere che sono una setta di serial killer. Beh tranquilli ho scoperto che non lo sono, ieri siamo andati anche a cena insieme e sono ancora viva! Non so come sarà il futuro ma per la prima volta nella mia vita ho voglia di scoprirlo veramente.

Don’t worry about what anybody else is going to do. The best way to predict the future is to invent it. Alan Kay, 1971

(Non preoccuparti di cosa sta per fare qualcun altro. Il miglior modo per predire il futuro è inventarlo.)

5 commenti

  1. Avatar Maria Teresa Titti Reply to Maria

    Complimenti Ilaria e un grosso in bocca al lupo per il futuro che inventerai ogni giorno.
    Titti

  2. che bello leggere questo post, che bello leggere della ruota che gira ma soprattutto della tua voglia di scoprire e costruire il futuro! e la tua ironia è sempre super! Forza Ila avanti così!!!!

  3. Titti CREPI questo lupo con tutto il rispetto per gli animalisti!!
    Piano, Piano andremo tutti avanti nel nostro futuro!!

  4. cara ilaria, non sai quanto ti capisco…come te ho da qualche mese sono stata assunta a tempo indeterminato (che di questi tempi è una miracolo..)ho trovato un ambiente bellissimo, tutti molto attenti e disponibili…per fortuna la ruota gira anche a nostro favore…

  5. Cara Omonima, sono molto felice per questa bella novità che racconti. Ero sicura che ci sarebbe stata una svolte ed eccola qua! Complimenti!!

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali