La risposta è nel mare…

Massimiliano

Ci sono dei momenti in cui sento un forte bisogno di starmene un po’ da solo. Momenti in cui sento l’esigenza di dover staccare totalmente la spina con quella che è la vita reale. Quel tipo di vita reale fatta di: problemi, pensieri, stress, ansie e paure. Esiste solo un luogo che è in grado di rilassami, rigenerarmi e che riesce nel suo incanto a non farmi pensare a nulla, se non a me stesso. Un luogo dove prende vita un immenso e piacevole senso di pace, libertà ed armonia. Quel luogo è il “Mare”.

Fortunatamente ho la possibilità di andare spesso a trovarlo, almeno una volta alla settimana sento la sua voce, la sua amorevole melodia e il suo richiamo. Cosi come cita il grande Jovanotti in una delle sue canzoni: “una musica mi chiama verso sé come acqua verso il mare”

Quando arrivo da lui lo saluto, proprio come quando si saluta un caro amico…il tuo migliore amico. A farmi compagnia ormai c’è sempre lei, la mia fedele compagna, la compagna a me più cara, la mia Sclerosi Multipla. Mi siedo sulla riva e rimango lì, fermo, concentrato ad osservare quella sua infinita linea…l’orizzonte. Osservo, osservo e medito. Cerco invano di trovare delle risposte alle mie mille domande, che puntualmente solo il mio caro amico mare riesce a darmi. Il tutto a volte mi sembra un po’ eccentrico e mi domando: qual è il vero motivo di questa mia attrazione verso il mare???

Poche sono le risposte, misere le convinzioni e tante le incertezze. ma quella piccola e sottile linea che lo divide dal cielo, mi porta oltre i confini dell’immaginazione, dove le mie domande, i miei problemi e i miei pensieri negativi si perdono, svaniscono e si annullano completamente, lasciando spazio ai miei sogni e alle mie speranze. Ed ogni volta riesco, con uno spirito di osservazione diverso da quel che può esser lo sguardo di un uomo pensieroso, ad osservare quell’infinito con gli occhi di un uomo soddisfatto, di un uomo felice, di un uomo che ama la vita.

Purtroppo, difficilmente si riesce oggi giorno a distaccarsi da quelle che sono le varie problematiche della vita reale, perché ogni giorno è una lotta continua, ma vi posso garantire che: se si riesce a farlo, anche solo per un attimo, i problemi prendono un’altra piega e il tutto in un modo al quanto spensierato, da negativo diventa positivo.

Grazie al mare, ho imparato a guardare la vita e ad apprezzarla in tutto il suo splendore, perché sono riuscito a dare un valore immenso a tutte quelle piccolezze, come per esempio a quella piccola goccia d’acqua che mi ha regalato il mare…

52 commenti

  1. questa tuo post capita proprio in un momento in cui sento proprio il bisogno di andare nel mio di luogo…l’unico in cui riesco a parlare tranquillamente con la mia compagna

    • Mi auguro vivamente caro FRA che trovi la tranquillità di cui hai bisogno..pensa che io nn mi accontento mai ed anche oggi, dopo aver finito di lavorare, ho mangiato una cosa al volo e sono corso subito nel mio luogo..nel mio mare..!!!

  2. Avatar Anna Di Giovanni Reply to Anna

    ciao Max , era qualche giorno che volevo leggere con calma il tuo … sfogo personale e solo ora ci sono riuscita. mi colpisce sempre la tua capacita di esprimere emozioni ,pero sento che non sei così sereno … Ti abbraccio forte caro compagno di viaggio, dobbiamo purtroppo portarci con noi la silenziosa compagna, ed a volte e veramente difficile digerire il suo silenzio su argomenti dai quali vorremmo risposte, e invece niente, non arriva niente, grazie mare che ti permette di chiarire tra voi… Un bacio e un sorriso Anna

    • Ciao Anna, è sempre un piacere per me ricevere i tuoi grandiosi e calorosi commenti…stai tranquilla che sono serenissimo, e come avrai ben letto se non lo sono non mi resta che correre subito dal mio mare…!!! Un abbraccio…:-)

  3. Caro Massimiliano,

    Condivido pienamente le tue parole, nulla è meglio del mare e delle sensazioni che sa trasmettere, anch’io come te amo ascoltare il mare, quel mare che spesso mi porto dentro e che raramente riesco a vedere e vivermi dal vivo.

    Ma non passa estate che non mi ritaglio del tempo, per poter riflettere guardandolo, osservando quell’immensità, e riuscire a regalarmi tutta la serentià che mi trasmette.

    Stare da solo a contemplare il mare e l’immenso, stare da solo, e riuscire ad attraversare quella parte di pensiero che spesso non riusciamo a seguire, ma poi … improvvisamente guardo il mare, e tutti i miei pensieri svaniscono, nell’eterno moto delle onde, ascotando l’unica voce che riesce a rendermi sereno ….

    Quella del mare.

    • Ciao Fabio, mi hai fatto ritornare alla mente una sensazione vissuta in passato…per diversi anni sono stato lontano dal mare, ed ogni volta che ne avevo la possibilità di rivederlo, anch’io mi ritagliavo del tempo da dedicare a lui…cosi potevo portarmi a casa la sua voce… 🙂

  4. Andare a spiaggia è sempre stato un piacere grande, specialmente fuori stagione, specialmente di sera.. immaginati il dispiacere adesso che con le ruote non riesco più ad andarci..

  5. E adesso …. questa voglia irrefrenabile di scappare al Mare…..

  6. Dopo tanto un mio amico mi ha portato al mare e la sensazione che ho avuto è stata quella di liberazione, di sentirmi “normale” anche se sono senza capelli,con una mascherina e sulla sedia ( per ora ). Un bacio

    • il gesto del tuo Amico è bellissimo, è straordinario, cosi come lo sono le emozioni e le sensazioni che hai provato nonostante tutto…”Per ora e per sempre continua a viverle…”

  7. CIAO MASSIMILIANO! MI RITROVO NELLE TUE IMPRESSIONI E NEI TUOI PENSIERI.MAGARI AVERE IL MARE VICINO A CASA..IL BELLO è NEL PARTIRE PER ANDARE A TROVARLO…COME SI VA A TROVARE UN FRATELLO LONTANO.E’ DA UN Pò DI TEMPO CHE NON VADO A SALUTARLO PER I SOLITI NOSTRI MOTIVI..E NON VEDO L’ORA..PRENDERE LA MACCHINA E ANDARE…SEDERMI IN RIVA AL MAREE SALUTARLO E CHIACCHERARE CON LUI.FARSI CULLARE DALLA BREZZA E LASCIARSI BACIARE DAL SOLE. NON VEDO L’ORA E PASSEGGIARE SULLA SPIAGGIA.

    • Ciao Piter, il nostro caro fratello mare è sempre lì pronto ad attendere il nostro arrivo, sempre pronto a farci rivivere tutte quelle sensazioni di piacere che solo lui è in grado di saper donare…mi auguro veramente tanto che anche tu possa andare presto a trovarlo… 🙂

  8. Ciao Massimiliano,sono diversi giorni che torno su questa pagina per leggere le tue parole.E oggi mi è venuta voglia di condividere con Te,con Voi…questo periodo orribile della mia vita.Sì,perchè io quel posto dove ritrovarmi,l’ho perso.Come ho perso la voglia di vivere a 360° la mia vita…giuro è una situazione terribile perchè non ti riconosci,non sai più chi sei,non sai di chi fidarti,non sai più cosa ti piace fare e soprattutto non sai da dove ripartire!!!!Da novembre 2010 so di avere la Sm,nonostante la diagnosi sia arrivata 5 mesi dopo,io sentivo dentro di me che fosse proprio lei,non ho sbagliato a quanto pare.Da lì la mia vita è andata avanti,nonostante la paura continua di un qualcosa che sembra troppo più grande di te.Mi venne spontaneo riderci su,anzi a volte mi sorprendevo di tutta la forza che trovavo per non farmi cambiare la vita…
    Ma oggi ,forse,quell’errore l’ho fatto.Ho 24 anni e magari perdersi è normale.Anche se cerchi di non pensarci molte cose cambiano,Tu in prima persona cambi.Non avrei mai immaginato di poter vivere un momento così brutto,pieno di paure,ansie,incertezze di ogni tipo e privo di forza e di ooraggio per tornare a combattere.Tutto ciò è successo a causa di svariati eventi negativi che mi si sono presentati…che mi hanno portata a rimettere in ballo tutto.Ecco il risultato.Periodo di pura tristezza,di pura paura che oramai va avanti da un paio di mesi.Quanto vorrei tuffarmi in quel mare che descrivi neanche lo immagini…magari mi ridarebbe un pò di forza…perchè così è troppo dura.Grazie x avermi ascoltato,scrvere su questa pagina credo sia già un piccolo passo…perchè certo,non mollo!!!Ho bisogno di condividere tutto questo con chi so per certo che può capirmi e che magari può aiutarmi a tornare a brillare… Un abbraccio forte!

    • ciao Elisa, ho anch’io 24 anni e ti capisco.
      non capisco quale errore avresti fatto…tu non hai fatto nessun errore!!! la mia reazione è stata come la tua…il vulcano di emozioni (compresa la tristezza) scoppia a distanza di tempo purtroppo, quando magari già sta andando storto qualcosa…quel maledetto senso di smarrimento…sensazione di perdere la rotta…che la bussola al posto di indicare il nord giri all’impazzata…YES!SUCCEDE!..ma forse è solo il Nostro periodo di cambiamento…forse abbiamo cambiato la nostra meta…questa è l’interpretazione che do io a queste sensazioni..il brutto che abbiamo paura della nuova destinazione!
      penso anche che molto spesso ci ritroviamo su questo sito quando stiamo un pò così (smarriti) o quando abbiamo voglia di confrontarci tra di Noi…perchè stare insieme CI FA BENE!

      • ciao FRA…cosa fai??? mi vuoi rubare la piazza??? (secondo la tua teoria…ti ricordi??? ) ahahahahah…cmq scherzo e come ben sai un pò d’ironia nn guasta mai 😛 Un ottimo consiglio e delle bellissime parole per Elisa…6 un grande…continua sempre così…!!!

        • Ciao, non ho la sm.
          Ma come è capitato a voi anche io mi trovo in un periodo di smarrimento. Sono capitata qui per caso.
          Leggendo voi mi ci rispecchio tantissimo.
          Io ho la rcu,malattia cronica autoimmune infiammatoria intestinale ed ho 24 anni.
          Anche io ho molte domande a cui non avró risposta.
          Amo il mare guardandolo mette pace anche a me, spegne i pensieri.
          Saluti

    • Ciao Elisa,
      scusami per il ritardo nella risposta…allora vediamo un po’ da dove iniziare. Innanzitutto inizio con un caloroso ringraziamento, per aver voluto condividere con me, ma soprattutto con NOI questo tuo periodo “NO”. Ti ammiro molto, e sai perché???..Beh…perché purtroppo non tutti riescono a tirar veramente fuori le proprie ansie, paure, dubbi ed incertezze, insomma tutto quel che di negativo si ha dentro. Quindi spesso si preferisce chiudersi nel silenzio, un silenzio che non da alcuna risposta, un silenzio che non aiuta. Tu questo non l’hai fatto. Coraggiosamente ti sei tuffata nel nostro mare, hai aperto le tue vele e ti sei lasciata trasportare dal vento, un vento che ti ha portato dritta qui da NOI nel BLOG. Un luogo dove potrai trovare qualsiasi tipo di risposta, qualsiasi tipo di aiuto e soprattutto un luogo da cui ripartire.
      Dicono che capita un po’ a tutti di smarrire la retta via, così com’è successo anche a me. E’ come se fosse una tappa obbligatoria del lungo percorso che ci aspetta, un periodo che per quanto doloroso possa essere, ci serve. Serve per farci veramente capire quanto ancora dobbiamo esser forti per affrontare questo mare in burrasca, per poi ritrovarsi a navigare nelle calme acque del nostro “Mare”.
      Un abbraccio…

  9. ……….leggendo le vostre parole mi è tornato il sorriso!Grazieeee Max (mi permetto anche se non ci conosciamo) e grazie Fra!!!!Allora non devo avere alcuna paura…perchè tutto ciò è…come dire…prassi??!!!Mmmmmmhh,lo spero!Sai Max,sono sempre stata molto attenta ad esprimere le mie sensazioni nell’ultimo anno proprio per la paura di non essere capita,fondamentalmente se non sei protagonista di questo film,non puoi comprendere…a volte ho preferito appunto tenere tutto dentro e fare finta di niente…ma non serve,hai ragione!e come hai detto tu il vento mi ha portato proprio quì,su questo blog e ne sono felice.Non so se è capitato anche a te,a voi..di sentirvi così diversi,all’improvviso!Guardarvi intorno e continuare a farvi 3000 domande e non trovare mai risposte,sentirvi così sensibili,così fragili… Tante volte ho desiderato quella bacchetta magica che mi avrebbe riportato indietro…oggi non la voglio più!Devo accettare ed imparare a convivere con lei e allora tutto sarò più bello di prima,vero???Ti avverto Max,tornerò su questo blog ogni volta che ne avrò bisogno….in questo momento più che mai.Grazie ancora…davvero… PS spero di non annoiarvi troppo e di non risultare pesantina con questi miei tristi discorsi…ma che dico…voi mi capite!:-)

  10. cara Elisa se e’ normale tutto questo? DECISAMENTE SIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!
    quando ho ricevuto la diagnosi, ormai molti molti anni fa ricordo la sensazione di non sapere veramente cosa fare , dove andare, cosa pensare……….il vuoto piu’ totale……..passavo molto del mio tempo a piangere perche’ avrei voluto risolvere tutto , ma di risolvibile non c’era niente. Poi un giorno mi sono guardata allo specchio e mi sono detta per quanto tempo pensi di andare avanti con questa negativita’???
    Era ora ti tirare fuori la testa da quel buco nero e RESPIRARE! bisogna respirare tutto quello che la vita di buono ci da ……….e c’e’ molto di buono ……….a partire da voi persone splendide che condividono con me ogni giorno tante sensazioni.
    Non pensare che anche se per me sono passati molti anni non ci siano momenti ancora oggi di “stanchezza”………ci sono , ci sono, ma alla fine non e’ la vita che deve cambiare per farti stare bene e’ il tuo modo di pensare che deve cambiare il modo di vedere la vita e le difficolta’! imparerai a capire tu la sclerosi multipla e non ti farai piu’ mancare niente e sarai spensierata….capirai tu quando ti dovrai riposare, quando ti sveglierai al mattino stanca e in difficolta’ saprai tu con l’esperienza dosare le forze e aspettare che passi il giorno difficile. Imparerai a gestirla e vivrai con il cuore piu’ leggero……..una grande cosa ti da questa malattia la capacita’ di apprezzare tante cose della vita, la consapevolezza che le piccole arrabbiature del quotidiano (lavoro, famiglia …….)non hanno senso, NON PERDERE TEMPO E VIVI QUESTA MERAVIGLIOSA VITA! NON PERDERE TEMPO!

    “A volte gira bene a volta gira male…è buffo
    Non so nuotare e faccio un tuffo
    M’immergo e poi respiro con la testa fuori
    Galleggio a pelo d’acqua come fanno i fiori
    tutto il meglio resta il peggio invece passa !!!!!!!!!
    tutto il meglio resta il peggio invece passa !!!!!!!!!”

  11. Grazie Cre x aver condiviso con me questo momento raccontandomi di te!
    Sono certa che passerà…mi sto facendo aiutare perchè purtroppo sola non ce la faccio…. Sai,io sono andata in tilt perchè ho cominciato ad avere quest’ansia terribilee e ora non riesco più a distinguere nulla…nè la stanchezza,nè la giornata no,nè un sintomo appartenente alla Sm anzichè ad un’altra cosa….per non parlare di alri cambiamenti…uno tra i tanti,la mia sfera sentimentale.Il mio lui mi ha lasciata dopo aver condiviso momemti belli e brutti con me.pazienza!Questa è la cosa che mi preoccupa di meno anche se ha inciso,la cosa importante in assoluto sono io.
    Tutto passerà lo so,lo sento…e ce la metterò tutta anche se ci vorrà del tempo. ogni volta che ne avrò bisogno me lo ripeterò a gran voce…TUTTO IL MEGLIO RESTA TUTTO IL PEGGIO PASSA!Grazie davvero!:-)

  12. “Il mare che ci circonda, il sole che ci dà vita, la luna e le stelle che brillano nel cielo sono vere ricchezze. Sono tesori senza tempo e ci sono stati regalati per ricordarci a ogni istante la magia dell’esistere, sono la testimonianza di un mondo pieno di miracoli, e basta guardarsi intorno per realizzare i sogni.”

    “Tutti abbiamo i nostri sogni, pensò. L’unica differenza è che alcuni lottano, e non rinunciano a realizzare il proprio destino, a costo di affrontare qualunque rischio, mentre gli altri si limitano a ignorarli, timorosi di perdere quel poco che hanno. E così non potranno mai riconoscere il vero scopo della vita.”

    dal libro “Il delfino” di Sergio Bambarén

    Grazie Fà…

  13. “Il filo così imperfetto che c è fra noi è forse la cosa più strana e sorprendente che mi sia mai capitata… Non so dove mi porterà e come si evolverà nel tempo ma la cosa certa è che mi è servita per dare un senso a tutta la strada che ho percorso per arrivare fino a qui….”

    Grazie a te Massy… Il mio mare sei tu da quasi cinque mesi a questa parte… Mi stai aiutando a trovare L’ ONDA PERFETTA e l’ equilibrio necessario per restare a galla…. Grazie a te…

    “Due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai.
    Potranno scegliere imbarchi diversi, saranno sempre due marinai. “

    • Avevano parlato a lungo
      di passione e spiritualità
      E avevano toccato il fondo
      della loro provvisorietà
      Lei disse ” Sta arrivando giorno
      chiudi la finestra o il mattino ci scoprirà ”
      E lui sentì crollare il mondo
      sentì che il tempo gli remava contro
      schiacciò la testa sul cuscino
      per non sentire il rumore di fondo della città

      Una tempesta d’estate
      lascia sabbia e calore
      E pezzi di conversazione nell’aria
      e ancora
      voglia d’amore

      Lei chiese la parola d’ordine,
      il codice d’ingresso al suo dolore
      Lui disse ” Non adesso,
      ne abbiamo già discusso troppo spesso,
      aiutami piuttosto a far presto,
      il mio volo lo sai
      partirà tra poco più di due ore ”

      Sentì suonare il telefono
      nella stanza gelata
      e si svegliò di colpo e capì
      di averla solo sognata
      Si domandò con chi fosse e pensò
      “E’ acqua passata”
      E smise di cercare risposte,
      sentì che arrivava la tosse,
      si alzò per aprire le imposte,
      ma fuori la notte sembrava
      appena iniziata

      Due buoni compagni di Viaggio
      non dovrebbero lasciarsi mai
      Potranno scegliere imbarchi diversi,
      saranno sempre due marinai
      Lei disse misteriosamente
      “Sarà sempre tardi per me quando ritornerai..”

      E lui buttò un soldino nel mare,
      lei lo guardò galleggiare,
      si dissero “Ciao!”
      per le scale
      e la luce dell’alba da fuori
      sembrò evaporare …

      http://www.youtube.com/watch?v=kYE7rxrcIFA&feature=related

  14. Cari amici di viaggio io adoro il mare e il suo profumo, ho la fortuna di averlo a 15 Km e domani forse mi vado a stendere sulla spiaggia. Mi piace ascoltarlo, sentire il venticello sulla pelle, amo osservare, ora che ci vedo meglio, i piccoli fiorellini che spuntano a pochi metri dall’acqua.Abbiate sempre il coraggio di combattere,io non mi sono mai arresa.

  15. Ragazzi ho fatto il mio 1° bagno del 2012 il 1° Aprile…e non è un pesce d’Aprile..!!! 😛

  16. Ciao a tutti, leggendo questi sms mi sono finalmente sentita “non diversa”. Mi hanno diagnosticato la SM a nov.2009 e come ben capite si è aperto un mondo nuovo. E’ la prima volta che scrivo in un Blog e non ho mai la possibilità di sfogare le mie ansie, paure e tristezze, nessuno le capisce, ma oggi ho provato a guardare i commenti e mi avete fatta sentire a casa, con o senza mare …. Grazie

  17. Mercoledì nella mia provincia sarà festa e tempo permettendo Andró al mare … Penserò a tutti noi con un grande sorriso ! 🙂

  18. allora non sono l’unica!!

  19. PER ME IL MARE E’ LA VITA!! FIN DA PICCOLA POTEVO STARE ORE A GUARDARLO AD IMMERGERMI, A TOCCARE LA SABBIA A SENTIRE IL PROFUMO DELL’ACQUA, E IL SALE CHE TI RIMANEVA ADDOSSO…INSOMMA QUELLO CHE DI PIU’ BELLO CI HA DONATO LA NATURA… OLTRE ALLA VITA <3 🙂

  20. ciao caro massimiliano o meglio caro compagno di viaggio,rimango incantata dalle tue parole,io il mare l”ho avuto sempre a qualche kl di distanza ma quest”anno ospite di cugini c”è l”ho a due passi e ti rispondo che hai proprio ragione è bellissimo il mare d”estate ma anche d”inverno ha un fascino particolare,come a te anche a me trasmette molta serenità ma nello stesso tempo mi fa molta paura,a volte mi rilassa ma a volte perdermi nell”infinito mi fa paura perchè non riesco a trovare le risposte che cerco e allora mi sforzo di rilassarmi e lasciarmi trasportare dalle onde e allora mi dimentico di tutto ciò che mi circonda e ritrovo me stessa.GRAZIE PER I TUOI INCORAGGIAMENTI…

  21. Anche io devo convivere con lei da circa dieci anni e in tutto questo tempo non sono mai riuscito ad esprimere tutte le mie paure, incertezze e soprattutto la mia stanchezza che si fa’ sempre più consistente quasi da arrendersi ora che ho letto di questo discorso del mare voglio provare. Grazie

    • Ciao Simone..ti ringrazio per aver voluto condividere con tutti Noi i tuoi stati d’animo..le emozioni che trasmette il mare sono infinite e son sicuro che riuscirà a trasmetterti tanto..sotto certi punti di vista è già riuscito a darti qualcosa: “LA VOGLIA DI PROVARE..”..e questo vuol dire non ARRENDERSI..!!! 🙂

  22. Ciao Massimiliano ci ho provato e funziona… Quando 6 li davanti e’ tutta un altra cosa, ma il problema si presenta ora che sono a casa. Tu cosa consiglieresti come alternativa? Ciao a presto e grazie

    • Mi rende molto felice il saper che ha funzionato..non avevo dubbi sulla grande forza che trasmette il mare..una delle tante alternative che posso consigliarti è: “Vivi quella stessa sensazione che ti ha regalato il mare in ogni tuo ovunque..!!!”
      ps non devi ringraziare me, ma devi ringraziare il mare ed il particolar modo Te stesso..perchè c’hai creduto..!!!

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali