In bilico

Alessia

Ho deciso che da grande farò il funambolo! Vivere in bilico è la mia specialità, evidentemente. Tutte le volte che sto per tirare un sospiro di sollievo, che penso di essere giunta alla base dove poter riposare un po’… ecco che mi ritrovo sospesa nell’aria a camminare un piede davanti all’altro (e potete comprendere quanto sia facile!) su di una sottile corda tesa.

Cammini piano, con fatica provi a restare in equilibrio, a non cadere a destra o a sinistra. Cerchi di tenere lo sguardo fisso alla meta che credi possa ridarti sicurezza e pace, senza curarti degli insetti che ti girano intorno, del sudore che ti arriva negli occhi e delle gambe che tremano. Perché le gambe tremano. La paura di cadere e di rendere vani tutti gli sforzi compiuti nel tempo, tutte le traversate a mezz’aria con la voglia di raggiungere la stabilità, è tanta.

Mentre sei lì sospesa, però, ad un punto volgi lo sguardo prima a destra e poi a sinistra. Intorno a te c’è il vuoto, nessun appiglio e nessuna sicurezza. Impaurita ti dici che no, devi guardare avanti, non puoi cader giù… ma dopo qualche altro passo su questa corda tremolante e con le braccia tese in fuori per cercare di non sbilanciarti, ti fermi di nuovo e pensi a cosa ci sarà mai in quello spazio sotto di te?

Bisogna davvero avere così paura? Forse c’è qualcosa di eccitante.. forse la sicurezza e la stabilità che cerchiamo non è nella pedana all’altro capo della fune. Ed è proprio in quel momento che un brivido di attraversa la schiena destabilizzandoti. L’ignoto improvvisamente ti stuzzica e cominci a pensare che forse restando dove sei continuerai a vivere semplicemente su un filo con la stessa paura e con la stessa precarietà di sempre, illudendoti che tutto ciò prima o poi finirà.

E allora la voglia di saltare nel vuoto sale dentro di te, l’istinto è quello di lanciarti senza cura, di planare in questo infinito spazio di possibilità e di novità. Ma siccome sei un funambolo attaccato alla sua corda.. ti manca il coraggio di compiere quel salto e allora resti lì sospeso a mezz’aria, con le gambe che ti tremano, ma con le braccia lungo i fianchi… perché in fondo al tuo cuore c’è una vocina che ti dice che hai bisogno di cambiamento!

 

9 commenti

  1. Come ti capisco! Io nel mio libro parlo proprio di funanboli……e ora mi sembra di dialogare con te!

    “Certo che ho paura. Tanti progetti sul piatto significa starsene
    in bilico fra successo e fallimento, come un funambolo.
    Io, abituata a vivere in equilibrio su una gamba sola, non
    sono immune alle vertigini. Ma è più forte la voglia di volare
    che la paura di cadere”
    Un bacio, Antonella

    • Hai ragione, Anto! Sai cosa penso? …penso che la voglia di volare sta crescendo sempre di più dentro di me.. e non credevo. Non avrei mai detto di voler lasciare la via maestra per nuove avventure che non sai dove ti porteranno. E’ questo che mi mette un po’ di paura.. ma sono sicura che molto presto mi staccherò da quella corda!
      Un bacio a te.

  2. Cara Ale, la nuova avventura la vivremo domani! Sei pronta a far da “navigatrice”? Baci!

  3. IO SONO SALTATO GIU’ DA UN PO’ DI TEMPO, DA QUANDO HO IMPARATO A FREGARMENE SE LE MIE GAMBE TREMANO – E SE CADI ??? ALLORA STRISCIO,E STRISCIANDO MI GUARDO ATTORNO E MI GODO CIO’ CHE LA VITA MI REGALA OGNI GIORNO – GIU’ DALLA CORDA, C’E’ UN MONDO INFINITO, BELLO E BRUTTO, STA SOLO A ME IMPARARE A COGLIERNE I FRUTTI, DOLCI E AMARI, MA PUR SEMPRE… NUTRIENTI.
    UN ABBRACCIO

  4. Avatar Antonella D Reply to Antonella

    Ciao Alessia,

    lasciati andare… Fidati il mondo lì giù è molto più bello di quello che vediamo, in bilico, dalla nostra corda..
    Un bacio
    Antonella D.

  5. Ciao ragazzi/e. Mi chiamo Laura, ho trent’anni. Affetta da sclerosi multipla la sto’ curando al besta a Milano con tisabry. Ringrazio dio che sto’ bene ora. Dopo che un ospedale non ha capito una mazza… Lottate con tutta la vostre forze…. Un bacio a tutti/ e!!!!

  6. Ragazzi, io no metaforo…lo faccio…ed ecco che mi lancio con il paracadute! Rompiamo gli schemi

  7. Bello vedere i vostri commenti, soprattutto perché parlano del coraggio di cambiare che molti di voi hanno avuto. Io come dicevo, piano piano mi sto staccando da quella corda.. e quando mi lancerò totalmente vi racconterò! 🙂

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali