La mia storia con la sclerosi multipla per esorcizzare il dolore

GiovaniOltrelaSM

Perché raccontare la mia storia con la sclerosi multipla?
Forse per prendere ancora una volta coscienza di ciò che mi è accaduto e sicuramente per esorcizzare il dolore…

Eleonora

A seguito di tanti piccoli dolori, che mi facevano passare quasi come una malata immaginaria, il 13 maggio scorso è arrivata la diagnosi di sclerosi multipla.

Che dire? La tristezza negli occhi della gente, del medico che mi diceva che la situazione era abbastanza critica, di mia madre che per l’ennesima volta si rassegnava al dispiacere, di mia sorella che non aveva parole di conforto, di mio fratello che sembrava aver preso una tegola in testa, dei miei amici increduli…ed io?
Totalmente stordita: era vero? Quando finisce questo brutto sogno?

Io… avevo già perso mio padre prematuramente, non potevo essere colpita nuovamente dal dolore.

Solo quando mi sono sentita dire“ci sono chiari segni di sm” ho cominciato a prendere coscienza di ciò che mi stava accadendo, a cedere alla sofferenza ed anche alla paura: paura del futuro, di come evolverà, di cosa accadrà…

Ho perso l’equilibrio, quell’equilibrio precario che mi ero costruita in 33 anni di vita.

Ma la voglia che ho di vivere è incommensurabile ed ho deciso ora e per sempre di non mollare e di continuare a lottare, di ricostruirmi una vita. Voglio godermi tutti i giorni, quelli di sole e quelli di pioggia perché ognuno di essi ha una sua specialità.

Voglio circondarmi solo di persone vere, di amore, e guardare al futuro con ottimismo senza perdere di vista quelli che erano e sono i miei obiettivi di donna.

Eleonora

4 commenti

  1. Ciao Eleonora, ho visto la tua foto e letto le tue parole e ti ho vista come un raggio di sole. ti auguro di splendere ogni giorno della tua vita, perché nonostante la sm si può fare, lottando a volte ogni giorno a denti stretti ma si può!un abbraccio

  2. Ciao Ele,

    l’impatto con la SM credo sia tremendamente duro per tutti. Dobbiamo pero’, come hai detto tu, goderci tutti i giorni ed essere ottimisti nel futuro! Non mollare e sappi che siamo qui! Un abbraccio.

  3. Grazie ad entrambi e rifacendomi a Giuseppina “che un raggio di sole sia sempre su di noi”

  4. Don’t worry be Happy…queste parole mi accompagnano giorno dopo giorno, affronta ogni giorno con un bel sorriso perché nonostante tutto abbiamo la grande fortuna di conoscere o di vedere le cose molto più chiaramente di come le vedevamo prima…stupida affermazione? non credo proprio vedrai che andrà sempre meglio =)
    Siamo tutti sulla stessa barca e tutti noi abbiamo un amica in comune io ho cercato di non farmela diventare nemica ma sto provando a fare il contrario farci amicizia e cercare comunque di non farla vincere mai 😉
    In bocca al lupo Eleonora 🙂

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali