“Con la SM non potrai farti una famiglia”: sfatiamo alcuni luoghi comuni [Cartolina n.5]

Annalisa

Con la SM non potrai farti una famiglia, ma con la persona giusta, sì!

 

Da domande come “Possibile che ci sia tanta ignoranza in giro in materia di SM e più in generale di disabilità?”, da esperienze condivise con persone con SM che ho avuto modo di conoscere, così come da alcuni post di questo blog, sono nate queste cartoline. Un po’ ciniche e ironiche, hanno lo scopo di sfatare i più ricorrenti falsi miti, luoghi comuni e icone sbagliate sulla sclerosi multipla, ribattendo con una qualche frase che li “riediti” e li ridimensioni.

Forse questa cartolina è un po’ fuori periodo, visto che San Valentino non è a giugno ma, ehi!, la primavera ci ha comunque irrorato il cervello con pollini pucciosi di tenerezza.

Spesso vien detto che chi ha la sclerosi multipla non può far progetti, per esempio una famiglia. Non è assolutamente vero, è un altro mito da sfatare sulla SM, che sicuramente aggiunge molte difficoltà ai rapporti sociali e affettivi, ma non preclude il farsi un famiglia. Da qui il messaggio “Con la SM non potrai farti una famiglia, ma con la persona che ami sì!

Seguiteci anche la prossima settimana con l’ultima cartolina di questa serie! 😉

 

3 commenti

  1. Pur essendo una malattia invalidante, con effetti e conseguenze diverse da persona a persona; la SM non inibisce la possibilità di costruiirsi una famiglia o di continuare ad amare quella già conquistata. Si, le difficoltà e le problematiche da affrontare sono tante (in alcuni casi anche troppe) ma con la giusta percezione della cosa e la dedizione e l’amore della persona che si ama, si può tranquillamente avere ed amare una famiglia. L’unica cosa che credo occorra (a mio avviso) è la condivisione delle difficoltà e l’affronto congiunto del contesto che ci si trova ad affrontare. La famiglia, e l’amore in genere è anche uno dei punti di forza per affrontare e superare tutte le difficoltà di ogni situazione (sm compresa).

  2. Ciao Anna 🙂
    giustissima questa cartolina. La SM c’è, ce l’abbiamo e ce la portiamo con noi, come uno zaino sulle spalle, a volte è così leggero che nemmeno ce ne accorgiamo, altre volte diventa pesante e fastidiosa, ma rimane lì dentro quello zaino. Vincere contro la SM vuol dire anche non darle mai la possibilità di uscire dallo zaino e mettersi davanti al nostro cammino per ostacolarlo. Nulla deve essere precluso alle persone con SM, tantomeno amare ed essere amati, e poter dare vita ad una nuova famiglia, che è la cosa più bella del mondo!

  3. la mia amica sm era con me da quando avevo 18 anni ma era nascosta, non si faceva riconoscere, finchè nel 19992 all’a bella età di 50 come regalo di compleanno è scppiata all’improvviso. per fortuna ho fatto in tempo ad mettere al mondo tre magnifiche figlie, belle e fantastiche. spero solo che la sm non abbia seguito la stessa strada.

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali