Cara amica ti scrivo…

Avatar

 

Cara amica ti scrivo,
che poi perché ti chiamo “amica” proprio non lo so… In fin dei conti gli amici si scelgono, tu invece sei piombata così, con invadenza e prepotenza come per dire “ehi, senti, da oggi ci sono io, che ti piaccia o no. Farò parte della tua vita e proverò in tutti i modi a metterti i bastoni tra le ruote, fattene una ragione.”

Forse però ti chiamo amica  perché quello che provo per te è un rapporto di amore-odio.

Sì, non sei così antipatica… Perché te così invadente, così impertinente, mi hai fatto scoprire di essere incredibilmente forte, come non avrei mai immaginato di essere.

Perché mi hai fatto vedere il buio pesto e no, non lo avevo mai visto prima… e solo dopo quel momento ho visto per la prima volta tutta la bellezza che mi ha sempre circondata, ma che troppo spesso ho dato per scontata.

Te, che non so che deciderai di combinare in futuro, mi hai fatto capire che quello che conta è il presente e che devo viverlo al meglio, dando tutta me stessa, mettendomi in gioco, rischiando… Anche perché, lo so, non mi dirai mai cosa hai in serbo per me.

Te, che un bel giorno hai deciso che la terapia che facevo non ti piaceva più, mi hai costretta a rimettere tutto in gioco, a ricominciare con dubbi, domande, nuove strade… Eppure in quel gran casino mi hai fatto trovare l’amore. Volevi fregarmi eh, c’eri quasi! Stavo per mollare, lo ammetto. Pensavi di avere la vittoria in mano, eh?! Invece non potevi combinarmi e combinarci scherzo migliore di questo!! Perché ora siamo due contro uno, siamo meno spaventati e sicuramente più felici. Ci hai fatto incontrare per caso e da quella volta decidiamo di restare insieme ogni giorno, malgrado il pensiero comune “certo state tutte e due così, come fate”… Pensa, il più delle volte ci dimentichiamo di te, facciamo progetti in grande, parliamo di futuro… Perché si può e si DEVE parlare di futuro, nonostante la tua costante presenza.

Ora però fatti dire che ci sono dei giorni in cui ti odio dal più profondo del mio cuore.

Ti odio per tutti quei giorni in cui mi fai dire “vorrei ma non posso“, per tutti quei giorni in cui per quanto possa metterci tutta me stessa fingendo che non ci sei, sei così fastidiosa, così tanto presente, che è impossibile non notarti.

Ti odio perché non dai fastidio solo a me, ma anche ai miei affetti più cari, anzi forse ti odio principalmente per far soffrire loro.

Ti odio perché in fin dei conti mi fai paura, sei imprevedibile, arrivi senza preavviso, senza alcuna anticipazione su quello che combinerai… E mi sento impotente, perché è difficile prepararmi per il contrattacco.

Ti odio perché ci sono tante cose che ancora non si sanno sul tuo conto e, si sa, l’ignoto mette paura.

Però, mia cara amica, hai deciso di bussare proprio alla mia porta, di far parte della mia vita, di abitare la mia casa. Sei come una coinquilina che non conosci e che ti sta antipatica, ma che ti devi tenere per forza. Quindi, continuerò a sopportarti, ma farò di tutto per farti rimanere al tuo posto, in silenzio, all’angoletto. E spero che irromperai poco nella mia vita, e spero anche che quando lo farai avrò una risposta buona da darti, sarò pronta a reagire.

Perché anche se tu sei lì, pronta a fare la guastafeste, io ho dei progetti sai? Voglio girare il mondo, voglio avere una mia casa, una mia famiglia, voglio godermi la mia vita, perché parliamoci chiaro, abiteremo pure nella stessa casa ma la vita è la mia.

Magari un giorno sarà possibile farti andare via e fino a quel giorno mi difenderò da te con tutte le mie forze.

Ora ti saluto, mia cara amica, e a differenza di come si fa alla fine di una lettera non ti auguro niente.

L’augurio lo faccio a me e a tutti quelli che hanno te come scomoda coinquilina: mi auguro e ci auguro che un giorno avremo una casa libera da presenze indesiderate e che fino a quel giorno, anche quando penseremo che tu ci abbia privato di tutto, troveremo un motivo, almeno uno, per continuare a sorridere e a non smettere di sperare.

16 commenti

  1. Ciao Eleonora,
    la tua “lettera” alla nostra cara e fastidiosa amica sicuramente rispecchierà il pensiero di tutti noi… purtroppo è difficile coinviverci ma dobbiamo farlo e a volte i pensieri negativi sono tanti ma bisogna rimboccarsi le maniche e scacciarli via… in bocca al lupo per tutto e grazie per il bellissimo augurio <3

  2. Cara..mi hai fatto rimbombarè alla testa parole che ripeto sempre ..immane anche sola per la gelosia invadente che appartiene ai siculiiiii. .dico sempre a casa mia comando io…e invece hai ragione ..questa inquilina in morosità che non la vuoi ma che rimane è non se ne va nonostante sia un abusiva. .ragazzi ne mani stanche gli occhi che si appannano. .quella testa che lentamente sembra girare sempre..per non parlare di quel equilibrio dei giocolieri che da un gran fastidio. .ragazzi prima o poi la buttiamo fuori a sta grande stronza. ..un bacione siate forti è casa nostra ..com andiamo noiii

  3. Ciao Eleonora, ho appena letto la tua lettera e ti devo dire che purtroppo questa “amica strafastidiosa” e’ nei pensieri di tutti noi, e ci dobbiamo fare solo tanto coraggio e andare avanti.
    Io ho scoperto di avere la SM il 12 agosto 2015,inizialmente l ho presa malissimo ,infatti la consideravo piu km una nemica,poi sono passati i giorni e sono riuscita ad andare avanti, anche se qst anche se qst e sempre presente.
    Ciaoo Manuela

    • Ciao Manuela, è vero, è sempre presente… Ma dobbiamo fare in modo che questa presenza non sia mai l’unica della nostra vita, dobbiamo cercare di vivere le nostre esperienze, le nostre emozioni, i nostri sogni… nonostante tutto, nonostante lei. In bocca al lupo per tutto!
      Un abbraccio,
      Eleonora

  4. Ciao Eleonora, ho letto il tuo post. un po per auto esame, un po per sdrammatizzare; diciamo che quest’amica
    infondo, alcune cose positive li potrà pure portare. Ma tutto è soggettivo, importante essere positivi, che prima o dopo il suo effetto finisca, ed il suo fastidio termini.
    Anche se non sara la scienza a cacciarla, Io ed mia moglie Aurelia siamo sicuri ( Perché Dio l’ha promesso (Tito 1:2 ) al tempo stabilito toglierà lei con tutte le sue altre patologie. Siccome ogni promessa fatta nel passato si è sempre adempiuta; la fede basata sulla conoscenza ci permette di vedere quest’amica già sconfitta!!
    Eleonora, ( se non sei una credente non tenere conto) ma una cosa è certa che Gesù appena verra col il suo Regno ed eliminerà tutti questi regni ( Daniele 2:44 ) adempirà la preghiera del Padre nostro e si farà la volontà di Dio come in Cielo anche sulla terra; quei miracoli che Gesù fece in piccole proporzioni, saranno fatte per tutta la società umana in tutta la terra; solo chi ha esercitato fede in Lui (Giovanni 3:16 )
    Allora facciamoci coraggio perché il nostro Padre celeste non vuole i figli ammalati sulla terra, solo che ha stabilito un tempo fissato, per tutto ciò che è accaduto qui sulla terra. Nella “Sua parola” lo spiega!
    Eleonora sei stata originale e coraggiosa nello scrivere a questa amica; ho percepito i tuoi sentimenti, facciamo sempre tutto ciò che possiamo e se un giorno non ci sentiamo; non ci demoralizziamo perché tutte le giornate non sono sempre le stesse, facciamo vivere sempre la speranza, alimentandola con la conoscenza, per avere un po di lungimiranza dal bagaglio della propria sapienza.
    Eleonora ti dico brava ancora, spero che non ti abbia disturbata, ma ciò che io ho nel cuore non lo trattenere.
    Auguro come desidera il tuo cuore!
    Antonino l’ombra di Aurelia

  5. Ciao Eleonora, ho letto il tuo post. un po per auto esame, un po per sdrammatizzare; diciamo che quest’amica
    infondo, alcune cose positive li potrà pure portare. Ma tutto è soggettivo, importante essere positivi, che prima o dopo il suo effetto finisca, ed il suo fastidio termini.
    Anche se non sara la scienza a cacciarla, Io ed mia moglie Aurelia siamo sicuri ( Perché Dio l’ha promesso (Tito 1:2 ) al tempo stabilito toglierà lei con tutte le sue altre patologie. Siccome ogni promessa fatta nel passato si è sempre adempiuta; la fede basata sulla conoscenza ci permette di vedere quest’amica già sconfitta!!
    Eleonora, ( se non sei una credente non tenere conto) ma una cosa è certa che Gesù appena verra col il suo Regno ed eliminerà tutti questi regni ( Daniele 2:44 ) adempirà la preghiera del Padre nostro e si farà la volontà di Dio come in Cielo anche sulla terra; quei miracoli che Gesù fece in piccole proporzioni, saranno fatte per tutta la società umana in tutta la terra; solo chi ha esercitato fede in Lui (Giovanni 3:16 )
    Allora facciamoci coraggio perché il nostro Padre celeste non vuole i figli ammalati sulla terra, solo che ha stabilito un tempo fissato, per tutto ciò che è accaduto qui sulla terra. Nella “Sua parola” lo spiega!
    Eleonora sei stata originale e coraggiosa nello scrivere a questa amica; ho percepito i tuoi sentimenti, facciamo sempre tutto ciò che possiamo e se un giorno non ci sentiamo; non ci demoralizziamo perché tutte le giornate non sono sempre le stesse, facciamo vivere sempre la speranza, alimentandola con la conoscenza, per avere un po di lungimiranza dal bagaglio della propria sapienza.
    Eleonora ti dico brava ancora, spero che non ti abbia disturbata, ma ciò che io ho nel cuore non lo posso trattenere.
    Auguri per come desidera il tuo cuore!
    Antonino l’ombra di Aurelia

  6. Avatar Marco Orlandi Reply to Marco

    Ciao Eleonora,
    La filosofia con cui stai convivendo con la ns. amica, e’ eccezionale.
    Tu la chiami amica ed io la chiamo Betty Blu (Blu era il colore del Mitoxantrone, la medicina che mi ha aiutato ad alzarmi dal lettino e ricominciare a camminare). La chiamiamo amica ma amica non e’ perche’, e’ sempre nell’ombra pronta a colpire. Ti auguro di poter raggiungere insieme al Tuo compagno gli obbiettivi che Vi siete posti. Non pensare a Lei, vivi la Tua vita e, cogli l’attimo.
    Marco

    • Grazie per le tue parole Marco, è bello sentire l’affetto di persone che pur non conoscendoti, possono capire molto di te. Betty Blu è molto più originale come nome devo dire! 🙂 Ti auguro il meglio!
      Eleonora

  7. Ciao Eleonora,
    bellissimo post. Sei riuscita ad espremire a modo tuo quello che io non riesco ad esprimire a modo mio. Ben fatto quindi complimenti. Confidiamo nella ricerca e auguriamoci sempre il meglio. In bocca al lupo.

    • Ciao Manuel, sono contenta che le mie parole abbiano dato voce anche a quello che senti tu… Crepi il lupo e continuiamo a confidare nella ricerca, prima o poi arriveranno buone notizie, no?!
      Eleonora

  8. Cara Eleonora, io sto combattendo la mia battaglia da solo un anno….. mahhh…. credimi per quanto mi riguarda credo avrei gia’ pagato abbastanza! Come dici tu ho scoperto un nuovo modo di vivere, il domani per me non esiste piu’, ora, e’ gia’ troppo tardi!
    Lei abita in me ma non gli permettero’ mai di prendere il mio posto! Non dobbiamo mai dimenticare che noi non siamo la nostra malattia! E dobbiamo combattere per raggiungere sempre i nostri sogni!

  9. “amica” bhe… io ho imparato a reputarla una coinquilina… Non la odio, non la amo… ma come a te, mi ha insegnato tanto… la mia Genoveffa (è questo il nome che le ho dato) mi ha fatto capire più di quello che in 30 anni avevo capito, mi ha insegnato a lottare, ad avere quel che voglio… a sorridere perchè la vita è bella, anche se un bicchiere mi cade dalle mani, e se ogni tanto barcollo sui tacchi…
    Mi ha insegnato che non devo temere le persone, sopratutto quelle che mi amano, ma anzi… devo appoggiarmi a loro quando cado… Dunque tutto sommato… Forse va bene così, nonostante tutto… Genoveffa c’è =)

    • Mi riconosco molto nelle tue parole sai?! Io di anni ne ho 22 e quando ho scoperto di questa nuova “amica”, due anni fa, mi sono detta: bene, e ora che si fa? Ho raccolto tutta la forza che trovavo in giro, quella delle persone che amo, ma soprattutto la mia… Me ne sono fregata se ogni tanto inciampavo e sembravo ubriaca, se non avevo la forza fisica necessaria per fare il benché minimo sforzo, perché dopo tutto, come dici tu, la vita è bella! 😀

  10. In bocca al lupo Eleonora, speriamo che un giorno non troppo lontano ci sarà modo di scacciare lontano questa vostra coinquilina, che vive anche a casa mia insieme al mio papà…
    Un abbraccio!

  11. Ciao
    Ti ringrazio per avere scritto tutto quello che io non riesco ad esprimere!

  12. Si Eleonora; amica o coinquilina è un bel modo di relazionarla al nostro essere. Purtroppo però non è una semplice amica ma fa parte (che lo si voglia o no) integrante del nostro essere. Non la vedi e non la senti, ma la percepisci ad ogni respiro, ad ogni movimento, ad ogni azione, ad ogni intento. Anch’io, avevo una gran voglia di vivere la natura in tutte le sue essenze: dal passeggiare tra le foglie d’autunno ad andare per fiere e sagre. La nostra amica però, non solo ci segue (non posso dire passo dopo passo, perchè anche quelli sono drammaticamente difficili e dolorosi da percorrere: quando ci si riesce) ma ci condiziona attimo per attimo; scelta per scelta, tutta la nostra vita e le nostre intenzioni. Dobbiamo essere forti e coraggiosi, tenaci e combattivi ma, non possiamo dimenticarcene nemmeno per un minuto! Non appena cerchiamo di farlo; lei è lì a darti uno sgrullone che immediatamente ci fa capire che da soli… non si può, affatto! Grazie per la tua positività!. Speriamo……….

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali