GiovaniOltrelaSM ha compiuto 5 anni. Ma la storia continua!

Alessia

bloggers1

Buon 2016! Augurarvi e augurarci un buon anno è d’obbligo, non credete?

Avrei dovuto scrivere questo post prima delle feste natalizie ma si sa come vanno queste cose, quando i giorni rossi del calendario si avvicinano, non si capisce più nulla. Prima di Natale, poi, figuriamoci. L’unico pensiero va agli ultimi regali, ai banchetti e alle ferie (per chi ce l’ha, almeno).
Ma bando alle ciance. Avrei dovuto scrivere questo post qualche giorno fa non solo per un consueto augurio di buon Natale ma anche e sopratutto per condividere con voi un importante traguardo che è stato raggiunto solo grazie al vostro sostegno e alle vostre storie: ebbene sì, a dicembre 2015 il blog GiovaniOltrelaSM ha compiuto 5 anni! 

È un tempo relativamente breve, in fondo entra tutto nelle dita di una mano, ma è stato davvero intenso. In questi cinque anni sono successe tante, tantissime cose. Se penso che tutto è cominciato per caso, quasi come una scommessa, mi viene da sorridere. Mentre ragionavamo liberamente sulla voglia e sulla necessità di incontrare altri ragazzi con SM stando anche semplicemente seduti sulla poltrona di casa propria, nessuno immaginava che avremmo contribuito a creare uno spazio virtuale così libero, così bello, così vero.

Quando siamo partiti non sapevamo neppure da dove iniziare, come fare a trasformare le emozioni e le vicissitudini della nostra vita in parole comprensibili agli altri. L’unica cosa di cui eravamo certi era la voglia ed il bisogno comune di condivisione, di confronto, di libertà di parola. E sapevamo che questa voglia e questo bisogno non erano solo nostri. Sentivamo che appartenevano anche a tanti altri ragazzi. Purtroppo non  sempre si ha l’opportunità di incontrare persone che vivono la tua stessa esperienza, come non è facile trovare il coraggio di scambiare quelle parole semplici che raccontano un’emozione e un’esistenza più complessa, quella vissuta in compagnia della sclerosi multipla.

Ed eccoci qua. Siamo cresciuti molto da allora. Al gruppo storico si sono aggiunte nuove penne che sanno lasciare il segno sullo schermo e nell’anima di chi le legge. Abbiamo molti più lettori (ma tantiiii!!!!!!!) e soprattutto, abbiamo centinaia di follower che oltre a seguirci, leggerci, commentarci, ci scrivono e vogliono raccontare la loro storia.

Se oggi il blog GiovaniOltrelaSM è diventato un punto di riferimento per tutti coloro che vivono in prima persona o che sono coinvolti nella quotidianità della SM, è grazie a tutti Noi! Questa N maiuscola ve la dedico perché senza di voi che avete scritto, letto, commentato e condiviso i racconti di GiovaniOltrelaSM, questo spazio non avrebbe senso di esistere. Le vostre storie, i vostri commenti non fanno bene solo a noi che ci incontriamo abitualmente e che ormai siamo diventati “amici di penna” (o forse dovremmo dire di tastiera), ma fanno bene a tutti quei ragazzi che hanno ricevuto la diagnosi da pochi giorni e che girovagando senza meta nell’insidioso mondo del web si imbattono nei nostri racconti, pillole di vita quotidiana, di vita vera. Così come fanno bene a tutti quei giovani che per vari motivi non hanno il coraggio di affrontare la SM a viso aperto ma che nelle nostre/vostre parole trovano un conforto, una speranza, una valvola di sfogo. Fanno bene a tutti gli amici, familiari, partner di persone con SM che leggendoci riescono a comprendere un po’ di più questo mondo complesso e sfaccettato che ci portiamo dentro, nel corpo e nell’anima.

Sono trascorsi solo cinque anni, ma sembra passato un secolo. Se rileggo tutti i post che ho scritto dal 2010 ad oggi posso vedere come è cambiata la mia vita in questo arco di tempo, quante tempeste ho attraversato e quanti raggi di sole ho raccolto. GiovaniOltrelaSM è una delle esperienze più belle e più vere della mia esistenza. Quando  guardo il numero di post pubblicati in questi anni e la miriade di commenti che avete lasciato, mi piace pensare che questo blog rappresenta la storia di una generazione di giovani con sclerosi multipla che hanno deciso di non piegarsi e di continuare a vivere la propria vita conquistando quarti di strada con le unghie e con i denti. E sì, perché non c’è post di questo blog che non finisca con un’immagine di coraggio ed un messaggio di speranza, segno che il nome Giovani Oltre la SM non è solo uno slogan ma un modo di vivere.

Un grazie immenso a tutti voi, con l’augurio sincero di riuscire a scrivere, in un giorno non troppo lontano, un post dove raccontare come abbiamo combattuto e vinto la SM.

 

 

8 commenti

  1. Ciao tra poco anche io festeggero’ il mio primo anniversario con Sua Maestà.
    E già il 12 gennaio lei è entrata nella mia vita anzi già era lì silenziosa da molto tempo ma la bastarda nn si era fatta ancora viva.
    Sono subito entrata in contatto con voi del blog e da un anno anche voi fate parte della mia vita. Mi avete fatto con i vostri post emozionare,sorridere, piangere e altri milioni di sentimenti indescrivibili.
    L’apoteosi l’ho raggiunta a novembre al convegno. ….Grazie di cuore agli organizzatori perché mi avete fatto trascorrere due giorni indimenticabili!
    Speriamo che un giorno riusciremo a organizzare un incontro di Noi Ex Giovani Oltre La Sclerosi Multipla perché avremo vinto noi contro il nemico! !!

  2. Avatar Mariangela Lopez Reply to Mariangela

    Alessia è’ una ragazza splendida: forte e coraggiosa come poche, capace di vivere con leggerezza e spensieratezza, anche se il più piccolo movimento le costa fatica.
    Alessia è’ un dono e da Alessia si può solo imparare.
    Imparare che ci si ammala veramente solo quando non ci identifichiamo con le nostre difficolta’, imparare a non dubitare di ciò che si percepisce anche se tutti ci dicono il contrario, imparare a non smettere mai di mettere la propria esperienza al servizio degli altri.
    Alessia sembra essere sempre più forte di ciò che le succede…e speriamo di cuore che, le prove e le difficoltà, per Alessia, ora siano finite.

  3. Ciao a tutti, vi ringrazio tanto per le vostre esperienze, per i vostri commenti in questo blog, mi avete fatto veramente emozionare con i vostri post; ho capito quanta sensibilità c’è in più .
    Mi dispiace di non poter essere stato al convegno per conoscerci di presenza ( assisto mia moglie Aurelia 24 ore su 24 ) Ringrazio ancora con tutto il cuore il gruppo che ha dato origine a questo blog e tutti quelli che lo sostengono con i loro commenti.
    Grazie Alessia che insieme agli altri avete trasformato le parole, nelle vicissitudini della vita più comprensibili agli altri.

    Antonino l’ombra di Aurelia

  4. Grazie a tutti. Come la SM anche voi fate parte della mia vita e sono felice di avervi conosciuto. Prima o poi racconterò qualcosa di me. Datemi solo il tempo (ho troppi impegni e sogni da realizzare al momento) 🙂 un cyber abbraccio e in bocca al lupo.

  5. Vorrei scrivere infiniti “GRAZIE”… a tutti! A chi ha avviato questa piattaforma di condivisione, a chi vi partecipa anche con un semplice “Ciao”, a chi ha scelto di condividere la propria esparienza…!
    Io ho cominciato a far parte di tutto ciò dopo anni, dopo vari ConvegniGiovani a Roma, riunioni e conferenze AISM, volontariato di Sezione…e da quando posso leggere opinioni di amici che condividono una stessa realtà ed esprimere la mia opinione su tematiche più o meno comuni e/o conosciute….MI SENTO MOLTO MEGLIO!! La condivisione e la partecipazione sono fattori stupendi, come le persone che ne fanno parte, come ognuno di NOI!!! ébello sentire di poter dire “grazie” ad amici anche solo “di tastiera”!! Come dice TIGRE, un giorno sarà bello incontrarci solo per ricordare e dirci “Abbiamo vinto”!!
    Auguro un In bocca al lupo a tutti noi e vi mando un abbraccio pieno di affetto, anche se non ci conosciamo personalmente!!!
    CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!

  6. Ciao, grazie a voi per il magnifico lavoro che avete fatto,è bello poter leggere le varie esperienze potersi confrontare liberamente. Grazie☺

  7. Grazie a tutti voi, ragazzi! Che ci seguite, che commentate, che ci scrivete e che ci date feedback importanti! E’ proprio bello conoscervi!

  8. Ciao alessia 🙂 x me sn solo 5 mesi che so di avere la SM,ho cominciato a far parte di questo gruppo solo grazie a mia madre, che mentre si trovava su internet, ha trovato questo gruppo e appena mi ha detto che si trattava di ragazze e ragazzi che avevano la mia stessa malattia, ho deciso subito di iscrivermi qui sopra, ho letto tutte le vostre storie, ho pianto tanto però oggi come oggi, che ci sono tante ricerche e nuovi farmaci ci possiamo da una parte tranquillizzare e un giorno finalmente possiamo dire che ce l abbiamo fatta 🙂
    Manuela

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali