“Vivo le mie battaglie giorno dopo giorno. Sono indipendente ma non ho paura di chiedere aiuto”

Ilaria

logo-stacked_dated_2016en_ITA4

La sclerosi multipla mi ha fatto paura, mi ha tolto il sorriso molte volte, mi ha fatto arrabbiare con Dio, con le persone e con il mondo. Per “festeggiare” questa nostra giornata rifletto su quando sono stata o sono più forte della mia sclerosi multipla, come dice l’hashtag #strongerthanms della Giornata Mondiale della SM – iniziativa della Federazione Internazionale delle Associazioni SM – che si celebra proprio oggi in quasi tutto il mondo.

Mi viene in mente un ricordo nitido: 2006 l’Italia vince i mondiali,  scendiamo in piazza a festeggiare e in una frazione di secondo mi trovo a saltare cantando. Mi guardo introno e sono abbracciata da altre due fanciulle con SM e un “sano” e penso: “Mondo guardateci, siamo vive, siamo felici, ce la faremo”

Come vedete non sono ricordi eclatanti, non ho scalato l’Everest e nemmeno fatto rafting, ma credo di vivere le mie battaglie giorno per giorno, nella quotidianità, riuscendo ad essere indipendente ma non vergognandomi di chiedere aiuto.

Tutti dicono, in senso figurato, dopo una caduta bisogna sempre rialzarsi. Io lo faccio di continuo e non in senso figurato! .:P
L’ironia è una mano santa per essere più forti della SM, almeno nel mio caso.

E voi? avete momenti, aneddoti e storie incredibili da condividere?

7 commenti

  1. E si…mi è saltata alla memoria ..la frase del dottore Alessandra questa malattia porta un senso di squilibrio forte. ..e iooo e che sarà mai..una vita che sono una squilibrata. .un bacio a tutti ragazzi

  2. Quando sento i miei amici dire: “Oggi sclero” rispondo sempre: “Qui di sclerata ci già io e basto e avanzo!”
    Un abbraccio a tutti ragazzi, questo blog con le sue storie fa stare bene!

  3. Sclerato da 17 anni ne avrei a bizzeffe di momenti da ricordare…ma tutti i giorni si ripetono il Buongiorno e la Buonanotte e il patto di non darci troppo fastidio l’un l’altra, così da continuare la convivenza forzata senza troppe noie 😉 !
    Ironia e leggerezza…per affrontare la quotidianità, e se si ha bisogno di una mano per rialzarsi o farsi meno male cadendo: NON ESITARE a chiedere aiuto alle Persone di cui ti fidi e che sai non ti abbandoneranno mai!

  4. Sono il marito di una meravigliosa donna malata di SM. Non so come spiegare ma sembra che la malattia sia venuta a me!!! Lei mi da la forza, lei non si arrende mai e manda avanti la famiglia. Pensa a tutto lei: I figli, la carriera e sopratutto me, quando mi faccio prendere dalle paranoie e dallo sconforto. Credetemi, mi accorgo comunque che i piani cambiano per tutti, non si riesce a fare progetti e preoccupa tanto il futuro dei figli… Solo su una cosa sono più che sicuro: mai lascerò da sola mia moglie, qualunque cosa accada…

  5. Una semplice frase che conosciamo tutti= non abbattiamoci….lottiamo,noi siamo i più forti!!!!!???.Altre parole non ci sono se non siamo noi stessi a darci forza e.. vabè un Ciao a tutti ..nn scoragiamoci è tanto breve la vita!!

  6. Brava! Continua così , fai sempre i controlli neuro. Ricorda di aiutare la ricerca.

    Un abbraccio.

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali