Attentato alla cultura. A Brindisi la tragedia.

Alessia

Lo so, quello che sto scrivendo non è attinente alla SM, ma non posso farne a meno. La notizia dell’attentato all’Istituto Professionale “F. Morvillo Falcone” di Brindisi, mi ha sconvolto. Proclamato lutto nazionale.
Oggi doveva passare da lì la Carovana di LiberaF, che come sempre insieme agli studenti delle scuole, porta in giro per l’Italia e per l’Europa, una cultura della legalità e della cittadinanza. Diffonde un messagggio di speranza.
Oggi, però, qualcuno ha cercato di distruggere tutto questo. Lo ha fatto nel modo più vile. Ha colpito una scuola, dei ragazzi, uomini e donne di domani. Melissa è morta quasi subito. Aveva 16 anni e un futuro davanti a sè. Un altra ragazza lotta tra la vita e la morte, tanti i ragazzi feriti.
Una sola domanda. Perché? Hanno paura che la scuola, le associazioni, aiutino i ragazzi a diventare persone migliori?
Questa notizia mi ha squarciato il cuore. In momenti come questi mi chiedo a cosa serve sbattersi per cercare di cambiare le cose. A cosa serve dedicare una vita a raccontare ai tanti ragazzi che ho incontrato negli anni, che un mondo diverso è possibile? Forse sta davvero finendo tutto.
Scusatemi se pensate che questo post sia fuori luogo. Prendetelo come uno sfogo, ma è la mia terra e, quei ragazzi,potevamo essere noi. Anche questo può servire a fare cultura.

Per saperne di più

Il Messaggero
La Repubblica

7 commenti

  1. Questo deve solo darci la spinta maggiore per lottare..per un mondo di legalità,per i valori in cui crediamo..e per dare giustizia agli innocenti che sono morti e tutt’ora muoiono per le colpe altrui.

    • Hai ragione Gabriella. Quanto successo non deve farmarci. Bisogna continuare a credere. Sul momento, però, ti prende lo sconforto. Ma come hai detto tu, bisogna reagire.. oggi più che mai..bisogna lavorare per costruire un presente ed un futuro migliori. Dobbiamo farlo tutti, dobbiamo cambiare le nostre coscienze e trasformare l’indignazione in cambiamento. Ce la possiamo fare?! 😉

  2. tenacia
    [te-nà-cia] s.f.

    Carattere di chi è tenace, fermo nella volontà, deciso nell’azione SIN perseveranza, fermezza:

    cambiamento
    [cam-bia-mén-to] s.m.

    Mutamento, trasformazione, variazione

    meta
    [mè-ta] s.f.

    Il luogo da raggiungere al termine di un cammino; punto d’arrivo, destinazione

  3. Tre parole fondamentali, che bisognerebbe tener sempre in mente..soprattutto quando accadono certe cose. Grazie Roby! Acuto come sempre 😉
    Adesso son curiosa di sapere ciò che succederà..come andranno le indagini, anche se alla fine di tutto, a prescindere da chi sia stato, è cmq un fatto gravissimo dal significato sconcertante.

  4. questo purtroppo succede quando ci ritroviamo a convivere con delle persone (se cosi si possono definire…ma non credo) che non hanno assolutamente capito cosa vuol dire VIVERE…!!!

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali