Il ritmo del mondo dentro me

fanny

viaggi-musicali--mali-2.asp32208img1A volte mi sento come se fossi sdraiata di fronte ad una botola che guarda verso il cielo, e da lì cerco di evadere un po’. Cerco di sognare, di immaginare, cerco di vivere un mondo diverso, il mondo che vorrei. E in realtà mi accorgo che cerco tutto questo anche nella quotidianità, in ogni mia passione che mi possa regalare un sorriso e un’emozione. Forse non voglio guardare mai dritta negli occhi e fino in fondo la nostra “amica” scomoda, o forse spero che dedicandomi ad altro lei possa staccarsi un po’ dalla mia spalla e farmi dimenticare tutte le paure che mi frullano in testa. Ed è così che preparo la mia macchina fotografica, la voglia di emozione e parto. Sono capace di macinare chilometri per ascoltare la musica, quella che mi fa tremare il cuore, quella che mi fa smettere di respirare. Parto come minimo la sera prima, dormo per strada davanti ai cancelli per trovare posto sotto al palco, con le transenne che mi spaccano lo stomaco. Così, per sentire ancora più forte le vibrazioni positive e per urlare a squarciagola il dolore che a volte mi prende e che cresce dentro. E sperare che cada qualche goccia di pioggia per confondere le lacrime che fanno male, scendono sul viso e bruciano, bruciano da morire. Torno stanca, stanca morta, senza voce, senza forze, ma con il bagaglio sempre più ricco e pieno di me, e di quella che sono, di quello che ottengo se realmente lo voglio. E penso che se ne avessi le possibilità andrei dove ho sempre sognato di andare: Perù, Madagascar, Bolivia, Cambogia, Vietnam, Roatan, Messico, Maldive, Etiopia, Sud Africa, ecc… a conoscere nuove culture, a mescolare le etnie diverse dalle mie e ad assorbire come una spugna ogni minimo dettaglio, a raccogliere i colori di quelle fotografie che restano impresse nel cuore.  Così come ho fatto a Zanzibar, a Capo Verde, a Marsa Alam, a Sharm El Sheikh, a Hurgada, a Londra, a Mallorca, a Minorca e in ogni dove ho avuto la fortuna di andare nonostante “LEI” ci fosse sempre. Non voglio rinunciare a nessuna di queste passioni che possono essere la musica, i tatuaggi, i viaggi o le moto e sono sicura che continuerò a girare il mondo (magari con un po’ di attenzione in più), un passo alla volta, al ritmo di una colonna sonora giusta, con qualche dipinto nuovo sulla pelle, e stringendo la mano di chi mi sta accanto, perché sono convinta, che solo così io possa realmente dimenticare i dolori che la strada che si chiama vita mi ha dato.

21 commenti

  1. Ciao Fanny,

    ” La vita è colore.
    C’è l’arcobaleno negli spruzzi che dissetano i campi.
    Le sfumature bagnano la campagna e noi ci nutriamo di colori. ”

    Ti auguro di cuore che malgrado l’ irriverente compagna di viaggio, tu possa continuare imperterrita a vivere all’insegna di sentimenti colorati, con un susseguirsi di occasioni in cui tu venga pervasa dallo stesso stupore meravigliato che nasce alla comparsa dell’arcobaleno.
    Un grosso abbraccio.

  2. Ciao Fanny, tu non sei una giovane oltre la SM, sei una giovane oltre la gran parte dell’ umanità !!!
    Fortunato chi ti conosce ed emozionato chi ti legge.

    • Herbert! Ogni volta è un piacere leggere i tuoi commenti! Ti ringrazio!!! Sapere di poter trasmettere qualcosa è il regalo più grande che la vita mi poteva dare! Grazie mille che continui ad esserci e a leggere di me! Un abbraccione!!!!

  3. Il tuo augurio so che è carico di affetto ed è un augurio sincero. Io credo nei colori e sono sicura che in ogni dove, con al mio fianco persone come te e Fabio, riuscirò a trovare l’arcobaleno! Un bacione!!!

  4. Ti dirò…io ne ho le tasche piene di lei, di pensarla e di sentirla far parte di me. Non la voglio ma ce l’ho ma oggi vivo sapendo che c’è , sto imparando a conviverci e ogni tanto gli do scacco matto, la vita è troppo bella per pensare a una bestia che ci vuole solo male, ho ripreso a sognare e sperare ma non come persona malata, ma come sana, io sono sana non mi manca nulla oggi, la vita ci da gli strumenti per riuscire ad essere felici poi sta a noi saperli usare. Mi sento tanto forte e serena nonostante tutto e io a lei non ci penso più ma non che faccio finta che non esista anzi ma ad ogni limite che mi da vado oltre e ci riesco cavolo e mi fa stare bene questa cosa perché io sono Paola e lei non può dirmi cosa fare o non fare. Buona vita a tutti

    • Cara Paola, innanzitutto GRAZIE per il tuo racconto e per aver letto di me. Purtroppo io credo che non abbiamo molta scelta. O meglio, la scelta migliore credo sia quella di affrontare la vita e questa bestia che ci accompagna, nel modo più sereno possibile. La nostra forza è questa, non lasciarci comandare da lei. Grazie di cuore per quello che hai scritto! In bocca al lupo!!!

  5. Uragano FAnny!!Falle vedere di quanta vita sei capace,con l’ostinazione Che Ti ha sempre caratterizzata. FAlle vedere di quanta pura energia sei fatta!! Non mollare mai,tenace e coraggiosa forza della natura!!! Ti voglio bene!!

  6. Anto!!! Che dirti? Grazie!!! Grazie che ci sei! Ti voglio bene!!!

  7. Ehi!! Pensavi non commentassi?! 😀 Sai cosa ti dico? Per anni mi sono rifugiata nella musica e nei film e in tutto ciò che mi facesse provare delle emozioni così forti da avere la scusa per sfogare un po’ della rabbia che avevo dentro. Tu hai tutte le ragioni del mondo per essere incazzata… ma vedrai che un giorno ti renderai conto di essere stufa di questa incazzatura. Il gusto amaro resta sempre, proprio come la voglia di evadere…ma arriverà un giorno in cui trasformerai l’incazzatura in coraggio, nel coraggio necessario per guardare in faccia una volta per tutte questa rompiballe negli occhi e drile che ha rotto! Che tu non ti fermi! Quel giorno tremerai come mai nella vita (altro che cloni 🙂 ) ma comincerai a vivere davvero. Continua a seguire le tue passioni e non frenarti, fai tutto quello che stai facendo e non avere fretta… ma prepara il tuo cuore per affrontare una volta per tutte la tua str.. Le paure resteranno, a volte il futuro ti sembrerà comunque dai colori smorti… ma niente di questo si dissolverà in lacrime che bruciano, perché il tutto verrà inghiottito da un sorriso (magari isterico 😉 )… perché in fondo tu saprai che, in modo o nell’altro, la vincitrice della partita sarai comunque tu: protagonista indiscussa del film della tua vita.

    • Ale, una lacrimuccia è scesa sul mio muso! Sentire queste parole da te mi carica di emozioni! Te l ho detto più di una volta che sei una persona speciale e lo confermo anche oggi.Io te lo giuro che non voglio mollare e non mollerò. Ho degli esempi lampanti di lottatrici come te e La mia vita la voglio vivere sempre a colori!! Grazie per ogni tua parola. Un bacio immenso!!!

  8. LUCE : è il tuo secondo nome perché tu ne emani tanta , sei come l’ arcobaleno con i suoi mille colori . Come i raggi del sole che scaldano l’ anima e il cuore .LEI non deve averla vinta ,ti auguro che tu possa fare tutto quello che ti piace un po’ alla volta . La mia mano è stretta alla tua . Continua cosi. Ti voglio bene .

  9. Zia Clara, avere al mio fianco persone come te, lo zio e Igor, mi carica e mi fa capire che io sono circondata da persone speciali. Grazie che ci siete! E ricordati che sono una Rapetti, non gliela do di certo vinta :-P! Ti voglio bene!!!!

  10. Fanny sei sempre più una forza della natura. Ti stimo tantissimo. Hai una forza dentro che ti fa andare oltre a tutto. Ti conosco da sempre ma la forza che stai tirando fuori da questi ultimi tre anni è una sorpresa costante. Anche se ci vediamo poco a causa dei vari impegni miei e tuoi sei sempre nei miei pensieri.
    Ti voglio bene e ti abbraccio fortissimo.
    Un bacione

    • Claudia!!! E’ vero, ci conosciamo da sempre. Sei stata per me la compagna di ogni mio passo e continui ad esserlo perchè la tua presenza nella mia vita è costante. Credo di non fare nulla di speciale, è che mi sono trovata di fronte ad un bivio: lottare e crederci, o mollare e aspettare un peggioramento. La scelta è stata molto facile e devo dire che la presenza della famiglia, di Nicolò, e degli amici come te, mi continua a ricaricare e mi rende ancora più lottatrice. Grazie che ci sei. Ti voglio bene anch’io!!!!

  11. Solo da poco ho scoperto di essere nel novero di quelli che viaggiano con questa scomoda compagna. Non sono giovane anagraficamente ma lo sono dentro, e leggere le tue parole mi ha dato tanta forza e coraggio. Tu sei un vero dono della vita, non solo per noi malati, ma per tutto il mondo!

    • Gabriella, una sola parola: GRAZIE! Mi emoziona nel profondo sapere che le mie parole possono essere un po’ di aiuto e possono dare forza e coraggio a qualcuno. Io non mi sento speciale, assolutamente, mi sento fortunata ad avere persone che come te mi caricano di gioia con tre righe scritte! Ti auguro un grosso in bocca al lupo per tutto e ricorda che, se ne hai bisogno, siamo qui. Un abbraccio forte forte!!! <3

  12. Che donna!un abbraccio, beato chi ti frequenta e ti conosce.

  13. Pazza! Come fai a rinunciare al sonno?!?!? 😀
    Tornando seri, probabilmente concentrarci sulle nostre passioni e su ciò che ci fa sentire bene è uno dei modi migliori per sentirsi liberi: ogni traguardo, ogni soddisfazione, ogni conquista è un pretesto per pensare “Ah! Ci sono riuscita nonostante i bastoni tra le ruote che hai deciso di mettermi!” [che sia la SM o la vita in generale, il risultato non cambia!]
    Fa, sei più forte di un incudine che riceve mazzate ogni 5 secondi e che nemmeno la barra del metallo che fonde alla temperatura più elevata può scalfire! Come dice la Ale, sarai tu a vincerla la partita! <3

  14. Ho letto solo ora questo tuo intervento e la cosa che mi è piaciuta di più oltre a quello che hai scritto, è stato il commento della Zia Clara:non avrebbe saputo descriverti meglio, sei LUCE e COLORI: è la stessa sensazione che ho avuto io il primo momento che ti ho visto e lo sai bene!Ho visto anche un pò dei tuoi colori “autunnali”ma anche quelli sono bellissimi e luminosi perchè nonostante annuncino il lungo sonno invernale torneranno a risplendere di luce vivida a primavera. Un abbraccio ti voglio bene.

    • Grazie Michela! Il bello di persone come noi è che in fondo siamo un arcobaleno di colori!! Grazie che ci sei! Grazie perchè ti sento vicina! ti voglio bene!!

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali