Mindfullness! Due chiacchiere con Martina Borghi

Alessia

Giovani Oltre la SM

Stress, ansia, pensieri negativi che a volte ci affollano la mente e una sclerosi multipla da gestire. Mindfullness non è un brutta parola, ma una tecnica di rilassamento che permette di concentrarsi sulle proprie emozioni e sui propri pensieri. Se ne sente parlare sempre più spesso, ma di cosa si tratta esattamente? Come si pratica? Si può provare anche se si ha la SM?

A tutte queste domande e a molte altre, ha risposto Martina Borghi, psicologa e psicoterapeuta del CReSM – dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Orbassano (To), con la quale abbiamo affrontato il tema della nel corso dell’ultimo Convegno Giovani AISM.

7 commenti

  1. Avatar Adele Leccia Reply to Adele

    Grazie mille. Mi informo subito se lo fanno nella mia citta’

  2. Avatar Claudia Mascioni Reply to Claudia

    La prima cosa che ho fatto dopo aver ricevuto la diagnosi.. Grande aiuto!

  3. ho scoperto la mindfulness poche settimane fa e devo dire che mi sta aiutando, è stato un bene venirne a conoscenza

  4. Avatar Elena Franco Reply to Elena

    Vorrei contattare la dott. Martina Borghi ma non so come fare

  5. Avatar Elena Franco Reply to Elena

    Come posso contattare la dr.Borghi?

  6. In provincia di Varese dove viene svolta? Grazie.

  7. Sono Alessandro, malato di SM dal 2006.
    Io personalmente ho affrontato un ciclo di psico-terapia presso il CRESM dell’Ospedale San Luigi di Orbassano la Dottoressa Borghi in persona mi ha curato e posso dire in tutta onestà che mi ha portato ad ottenere ottimi risultati. In particolare mi ha aiutato ad accettare la SM e rifondare la mia vita iniziando a sfruttare al meglio le potenzialità ancora presenti in me.

Rispondi

Ho preso visione dell’Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali